Sunday, September 24, 2006

Telecom, Orwell, 1984 e La fattoria degli animali

Sì. Mentre ero in Sudafrica ho seguito mollemente la vicenda.
Adesso sono tornato e mi informo un po' meglio.

E scopro che le intercettazioni illegali del Big Brother Telecom devono essere
    distrutte,
    cestinate,
    fatte sparire,
    bruciate,
    eliminate
in qualsiasi maniera, legale od illegale.

Perché in fondo non c'è più alcun distinguo tra ciò che è legale e ciò che non lo è.

Perché la putrida carogna della politica italiana ha sentito il proprio odore.

Perché tutti i maiali hanno suinamente grugnito all'idea che qualcuno possa rivelare
    le tresche,
    gli amori illeciti,
    le unioni omosessuali di qualche personaggio di destra,
    le passioni sadomaso di qualche personaggio di sinistra,
    le voglie transessuali, gli amanti cattolici del pissing e dello scat,
    la passione per la cocaina,
    le serate di gala alltogethernow magnamagna a casa della giornalista che fa quelle feste di compleanno mirabolanti,
    le bustarelle,
    i pouf ripieni,
    i controsoffitti farciti,
    gli accordi e i disaccordi,
    la mafia che non esiste,
    le sconosciute estremità dei ballerini ieratici...


Fate schifo e lo sapete. Quotidianamente tradite i vostri elettori e ve ne fregate. Ma l'unica cosa di cui avete paura è il circo mediatico che vi dona la vita e vi offre la morte.

Cretini, folli. Siete ancora peggio di quanto pensiate.
Rileggetevi Machiavelli. Rileggetevi anche Gelli, se volete.

Perché avete educato il popolino, rinscemito dalla telebasura, a credere che tutto ciò sia democrazia.
Al massimo, trattasi di d3m0kr4z14.
Non certo l'originale.

E non ricordate neppure più che:
    anche se vi trovano in coma da cocktail di droghe nel letto di un travestito,
    anche se vi filmano mentre lo spacciatore vi porta la cocaina in ufficio,
    anche se fate le corna durante le foto di gruppo con i politici europei più importanti,
    anche date del nazista ad un tedesco per evitare di rispondere alle sue domande,
    anche se siete saliti al potere per 25,000 voti e la prima cosa che fate è un indulto per i nemici,
    anche se con questo indulto avete fatto uscire le iene peggiori dalle gabbie che si meritavano,
    anche se avete difeso gli amici del quartierino, quelli delle conserve e quelli del lattaio,
    anche se non avete difeso chi ha perso i soldi di una vita investendoli colà per ignoranza,
    anche se dite che gli immigrati devono essere accolti e poi date i centri d'accoglienza alla mafia, ignorate il manovalato e difendete il lavoro nero
    anche se siete leghisti ma apprezzate che ci siano più forestali in calabria che in lombardia,
    anche se lodate la sanità italiana ma alla prima minchiata correte in clinica in Isvizzera,
    anche se vi pitturate il cranio di nero per far finta di avere ancora i capelli,
    anche se avete i tacchi fuori e dentro la scarpa,
    anche se avete fatto un lifting a 70 anni per sembrare più giovani degli avversari...
domani tutto è già passato remoto e dimenticato. Tutto. Purtroppo.

Ma non per me.
Carogne.

Labels:

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home