Saturday, November 11, 2006

Vera religione ovvero "Testimoni di Geova: idiozia più, falsità più, scorrettezza più più più"

Trovo nella casella delle lettere un opuscolo che, tra fulmini e nuvole, mi ammonisce circa la vicinanza della fine della falsa religione. Ottimo. Era tanto che i Testimoni di Geova non mi spaccavano i coglioni. Devo ammettere.



L'ultima volta sono arrivati di Domenica e mi hanno chiesto se non volessi "vivere in un mondo molto molto più migliore". A parte l'onta all'Italiano - non credo che la considerino un'offesa di cui renderanno conto al cospetto d'iddio - la mia risposta fu che nel caso, sempre che esista un dio, questi ha creato il migliore dei mondi possibili perché non avrebbe potuto fare altrimenti. Non è facile parlare con me di questi argomenti. Devo ammettere.

Un'altra volta hanno suonato al mio campanello un Sabato mattina. Dal profondo di un sonno ancestrale sono arrivato all'uscio giusto in tempo per vederli rinunciare. Peccato. Avrei ammesso con gioia di essere gay e di aver sempre voluto organizzare un'orgia mattutina con degli sconosciuti. Non credo avrebbero apprezzato. Devo ammettere.

Fatto sta che leggo con orrore - quasi quanto quello patito leggendo l'incipit di un libro di Ron Hubbard, un altro buffone inutile che ha fatto proseliti - l'insulto all'intelligenza che mi è stato recapitato ed immagino quali target si sia posto lo scrittore del pamphlet e bestemmio al pensiero che un albero è stato ucciso per produrlo. Maledetti pagani.

Consiglio a chiunque di analizzare le varie modalità di convincimento presenti: a partire dalle citazioni non virgolettate, alle velate allusioni delle schifezze presenti nelle altre religioni, a citazioni di riviste (Asiaweek) o libri (Holocaust Politics) scollegate dal contesto della citazione.

Un esempio?

In 235 paesi i TdG non si limitano a predicare le norme morali della Bibbia, ma le mettono in pratica nella vita. Chiedete loro di mostrarvi quello che Dio richiede, in modo da adorarlo come desidera lui. Adesso è il momento di agire. Non rimandate. La fine della falsa relgione è vicina! - Sofonia 2:2, 3.

Sofonia scopro essere figlio di un Etiope - ah, no! - dell'Etiope! - scusami, lettore - figlio di Godolia, figlio di Amaria, figlio di Ezechia, al tempo di Giosa figlio di Amon, re di Giuda.

A parte il fatto che in fondo non mi può fottere di meno dell'albero genealogico di costui né del fatto che il suo signore sia in collera con me e che piomberà su me come un pianoforte a coda dal decimo piano, suppongo che Sofonia non sia arrivato ai giorni nostri a contare i paesi in cui i TdG spappolano la minchia ai vicini. Devo ammettere.

Esilarante, poi, la meretrice (chi conosce più il termine meretrice? Non era più semplice definirla una zoccolona di fama mondiale, landra femmina da conio? Tanto più che il disegno a lato ritrae propriamente un troione immane che anche un cieco si inchiavarderebbe con grande foga. Bah...) seduta su una bestia spaventosa con sette teste e dieci corna. E qui penso e immagino queste dieci corna dove stiano... nel disegno tre teste hanno due corna e altre quattro un solo, povero, solatio cornino. Ma nella mia immaginazione, le cinque paia di corna le possiedono chi ha scritto, chi ha redatto, chi ha impaginato, chi ha stampato e chi ha distribuito l'opuscolo. E che le loro mogli si divertano a stemperare le bollenti voglie con ammucchiate di negri sordi (famosi perché non smettono neppure quando si dice basta - in quanto sordi) che, con rara simpatia, si divertano a riempire ogni qualunque buco, foro e pertugio delle suddette.

Da questa parte abbiamo Prince (che immagino scendere dalla limo con due guardie del corpo e, in abito color glicine, suonare ai campanelli di un condominio di case popolari), dall'altra abbiamo Tom Cruise (il divoratore di placente) e John Travolta. Da un'altra ancora Milingo (non poteva chiamarsi diversamente? eddai...), i talebani, gli evangelici, gli zeloti israeliani, i ciellini e l'Opus Dei e via discorrendo...

Non so chi sia peggio, pagani maledetti. Fate a gara.

Labels: ,

4 Comments:

Anonymous Anonymous said...

sono anni che non ne vedo più dalle mie parti (roma) e che non trovo i loro opuscoli nella buca delle lettere. dovrò mica ringraziare ratzinger??

11:22 PM  
Blogger Alessandro said...

Ti invidio per Roma, città indescrivibile tanto è bella.

Però, tu invidiami pure perché qui arrivano solo i TdG e non anche "amici di uomo di Germania con cappello stupido in testa quando tanto freddo".

7:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ma Vi rendete conto? perchè sparlare o calunniare le altre religioni? Voi avete un credo "e ben sia" loro ne hanno un altro "ben venga anche questo" ........ Se la Vostra è vera beati Voi... Se è vera la loro beati loro ... ma non criticateli ... no ... non ... no

1:05 PM  
Blogger Alessandro said...

Non ho alcun problema a criticare e sbeffeggiare chiunque basi la propria vita su credenze e superstizioni irrazionali.

E me lo posso permettere anche perché per fortuna non siamo più nel medio evo - tanto adorato dall'edificante nazipope - quando per un millesimo dei miei pensieri sarei stato bruciato o impalato dai portatori di credo.

Non solo non credo nelle superstizioni che chiamano religioni. Credo anche che dovrebbero essere bandite.

Buon pro.

4:54 PM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home