Monday, January 01, 2007

2007

Ogni San Sivestro buona parte del mondo si ritrova a festeggiare - quando può - il nulla di una consuetudine fissata in maniera umana - e quindi assolutamente soggettiva - il cui esatto momento cambia a seconda della propria posizione sulla terra... e nuovi assurdi propositi balenano e sfuggono, si liberano e sciolgono le proprie catene non sapendo, poveri!, di avere vita brevissima...

Cosa spero io dal 2007? Cosa vorrei?

- vorrei un lavoro degno di tale nome con persone degne di essere conosciute
- vorrei innamorarmi ancora, dopo così tanto tempo
- vorrei festeggiare nascite ma ancor più celebrare la morte di una serie di personaggi che ho iscritto nel fegato a marcire
- vorrei smettere definitivamente di fumare
- vorrei non essere più a un passo dalla meta
- vorrei un colpo di genio
- vorrei amici che siano amici e che gli altri si fottano
- vorrei sapere che il mondo riuscirà a salvarsi dalla devastazione e che americani ed asiatici smettano di inquinare
- vorrei vedere un presidente degli stati uniti intelligente e sensato
- vorrei vedere insieme cinque parlamentari italiani onesti

Pie illusioni... quante pie illusioni...

Labels:

1 Comments:

Anonymous Carlo said...

Le illusioni sono a volte come un falso miraggio nel deserto della vita che per magia si trasforma in una vera oasi di pace ed estasi.

Chi non si illude e' come un insetto che non alza mai la testa dal suolo e vaga roboticamente in una povera vita

Pertanto invito te e me e tutti a continuare a coltivare l'illusione in un mondo migliore, e allora il miraggio diverra' falso, e ci saranno nuovi cieli e nuova terra...

11:43 AM  

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home